TETATET FLÛTE per illuminare il vostro Natale
alt
Lampade che durano, dal 1939
Chiamaci ora+39 011 56 28 964

Illuminare il Natale con TETATET FLÛTE

Casa delle Lampadine - giovedì, 21 dicembre, 2017

Per il cenone di Natale provate a stupire i vostri invitati con una lampada invisibile al centro del tavolo.
Si tratta di TETATET FLÛTE di Davide Groppi, la lampada che una volta accesa non solo regala una luce particolare ma sembra essere sospesa, senza stelo, grazie ai materiali utilizzati per la sua realizzazione.

La lampada TETATET FLÛTE

La lampada TETATET FLÛTE è l’evoluzione del modello Tetatet, pensata da Davide Groppi nel 2013, grazie alla quale l’architetto designer ha ottenuto il Premio Menzione d’onore XXIV Compasso d’oro.
Di questa sua creazione Groppi dice: «E’ la luce più bella del mondo. Quella che rende tutto più vero e profondo. Quella che ci fa sentire unici intorno ad un tavolo».

La lampada ha una batteria ricaricabile con un’autonomia di dieci ore con luce a led.
Oggi Tetatet esiste anche in una limited edition con finiture in oro lucido e cromo lucido.

L’evoluzione della TETATET FLÛTE

La TETATET FLÛTE è quindi l’evoluzione della Tetatet. Grazie all’adozione di una innovativa batteria ricaricabile collocata nella testa della lampada ha permesso di rendere invisibile lo stelo.
La testa quindi sembra leggera e sospesa nel vuoto, mentre regala tutto intorno un alone di luce quasi magico che illumina tutto il piano.
Lo stelo è trasparente e realizzato in metacrilato, richiamando i materiali utilizzati per le classiche “mise en place”.

TETATET FLÛTE e il ristorante 12 apostoli

Tra leggenda e storia si narra che intorno alla metà del Settecento, dodici mercanti che esercitavano a Piazza delle Erbe a Verona, si recassero in una locanda lì vicino per concludere affari tra un bicchiere di vino e un piatto di pasta e fagioli.
Gli abitanti del quartiere iniziarono a chiamare il locale i “12 apostoli” e da quel momento per secoli il locale non ha più cambiato nome fino ad oggi.
Oggi il ristorante è uno dei Locali Storici d’Italia e la famiglia Gioco continua a far vivere ad i suoi clienti l’antica tradizione gastronomica in chiave contemporanea.
Il locale è stato rinnovato con un progetto curato dall’architetto Daniele Dalla Valle e l’illuminazione dei tavoli è stata proprio affidata a Davide Groppi che ha proposto la sua TETATET FLÛTE.
Una luce magica illumina le pietanze del ristorante, perché sembra nascere dal nulla ma allo stesso tempo è in grado di illuminare perfettamente quel luogo di incontro che è appunto il tavolo. La luce come ingrediente fondamentale non solo del ristorante ma della nostra vita.

La TETATET FLÛTE per la vostra tavola di Natale

Una tavola apparecchiata con la TETATET FLÛTE di Davide Groppi regala indubbiamente una classe e una magia diversa alla tavola di Natale, grazie alla sua luce magica che si diffonde su tutte le decorazioni e su tutte le pietanze grazie al suo stelo trasparente. Un tocco unico e indimenticabile per il vostro Natale 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento ancora.