Tecnologia LED nelle scuole: il buon esempio di Pescara
alt
Lampade che durano, dal 1972
Chiamaci ora+39 011 56 28 964

Luce LED nelle scuole: Pescara

Casa delle Lampadine - venerdì, 9 settembre, 2016

Un nuovo anno scolastico è alle porte e per gli alunni e i docenti della provincia di Pescara ci sarà una grande novità.
Il capoluogo abruzzese, infatti, è stato il primo al livello nazionale a decidere di illuminare gli edifici scolastici con la tecnologia più efficienti e pulita che esista sul mercato, ovvero quella LED.

pescara-led

Di cosa si tratta?

Proprio ieri è stato presentato presso la scuola dell’infanzia di Colle Scorrano il progetto innovativo Led intelligenti il cui fulcro sarà un dispositivo optoelettronico tale da sfruttare le proprietà ottiche di alcuni materiali semiconduttori per produrre energia luminosa.
Questo dispositivo è stato installato nella scuola in questione dalla società Pescara Energia, gestore della pubblica illuminazione per il Comune di Pescara.
Hanno presenziato alla presentazione e alla dimostrazione il sindaco Marco Alessandrini, l’amministratore di Pescara Energia Tullio Tonelli e l’ingegner Paolo Bocci, tecnico che conosce a fondo il progetto e lo staff che lo ha realizzato.
Alessandrini ha affermato: “L’illuminazione della scuola è collegata attraverso una rete wireless che consente di ottimizzare tutti i consumi. In particolare riduce l’intensità della luce emessa in base alla luce naturale e mediante sensori rileva la presenza di persone all’interno dell’aula, spegnendosi quando è vuota. Grazie all’intuizione di Pescara Energia siamo la prima città d’Italia che fa questo passo. Si tratta di un passo determinante per la sostenibilità ambientale, le luci interne, infatti, si graduano in base alla luminosità esterna e quindi stabilizzano un equilibrio ideale per gli occhi dei bambini, ma anche un grande risparmio. In proiezione il sistema consente l’abbattimento del 76,02 per cento del consumo totale annuo di questo edificio e dei relativi costi”.

Che altro prevede?

Va poi precisato che, oltre alle scuole, Pescara Energia ha deciso di mettere a regime anche tutti gli edifici pubblici di sua competenza.
Tutto ciò comporterà un investimento molto consistente, pari a 900.000 euro, ma che potrà essere recuperato in soli 3 anni grazie ai consumi energetici ridotti.
Dall’Abruzzo, insomma, arriva un segnale forte e un esempio di cui dovremmo fare tesoro sulle grandi potenzialità delle fonti energetiche sostenibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento ancora.