Aiuto: come illumino l'open space?
alt
Lampade che durano, dal 1939
Chiamaci ora+39 011 56 28 964

Come ti illumino l’open space

Casa delle Lampadine - giovedì, 3 agosto, 2017

Le proposte affacciatesi sul mercato immobiliare più recentemente hanno decretato quello dell’open space come un trend dominante in fatto di design d’interni.
I più tradizionalisti potrebbero storcere il naso di fronte all’idea di avere in casa una sola stanza adibita sia a cucina che a salotto.

Sono infatti di norma questi gli ambienti che vengono fusi in un’unica stanza a formare uno spazio aperto, dotato di poche pareti interne atte a dividere le diverse aree funzionali dell’abitazione. In particolar modo, nel caso degli appartamenti, la moda dell’open space si deve principalmente alle operazioni di recupero di edifici industriali e riqualificazioni di vecchie fabbriche e/o laboratori a cui abbiamo assistito negli ultimi anni in soprattutto all’estero (basti pensare ai cosiddetti loft).

Torniamo però all’illuminazione degli open space: in fase di progettazione, infatti, si dovrà necessariamente pensare all’impiego di un numero consistente di fonti d’illuminazione. Ma quali? Plafoniere? Lampadari? Applique? Faretti?

Quando usare le Applique

Sebbene siano molto pratiche negli spazi piccoli, in quelli di più ampio respiro le applique potrebbero non rivelarsi sufficienti: la loro luce, infatti, risulterebbe concentrata esclusivamente su una zona periferica dell’ambiente, andando a trascurare la parte centrale.
Questo non implica che le applique non debbano essere usate: le si può impiegare, infatti, come luce integrativa o indiretta.

Le Lampade a Sospensione

Un bel lampadario costituisce sempre il punto focale di una stanza, ma in un open space badate a evitare affastellamenti. Una lampada a sospensione può posizionarsi sopra al tavolo o all’isola, ma non installatevene un’altra nell’area living.

Faretti

Se nella zona cucina disponete di un lampadario, ecco che il soggiorno dovrà essere illuminato con dei faretti (o, in alternativa, con delle appliques) per evitare uno sgradevole effetto di ridondanza e sovraffollamento.

Luci per la mansarda

Se il vostro è un open space mansardato, allora l’illuminazione dovrà essere meticolosamente progettata. Come ovvio, ogni open space è una storia a parte, ma abbiamo comunque dei consigli di carattere generale da darvi. Se, per esempio, il soffitto cade troppo basso, è bene usare lampade da terra o da tavolo. Nel caso in cui vogliate conservare l’effetto delle travi a vista, dovrete limitare i punti luce a soffitto e aggiungerne molti per mezzo delle appliques (sempre che l’altezza delle pareti lo permetta).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento ancora.